A voce alta: Oltre il tempo, oltre l’angolo di Cristina Campo

Cristina Campo fu voce provocatrice e al tempo stesso schiva, persino anacoretica. Scrisse poco, più di quello che sarebbe stato necessario (come lei stessa amava dire). Esperienza decisamente curiosa, la sua, che iniziò nel 1956 con la raccolta “Passo d’addio” (Scheiwiller). Oggi, #avocealta, leggo la sua Oltre il tempo, oltre l’angolo.