A voce alta: Ode alla rivoluzione di Vladimir Majakovskij

Non si può chiedere la fine delle rivolte se non si chiede (e si pretende), allo stesso tempo, la fine delle condizioni discriminanti che le hanno fatte nascere, come ha ben spiegato in un video Alexandria Ocasio-Ortez. Solo l’instaurazione di una giustizia sociale, civile, sanitaria è ciò che può fermare la rivolta. Oggi, #avocealta, Ode alla rivoluzione di Vladimir Majakovskij.

A voce alta: Fine del ’68 di Eugenio Montale

George Floyd ha un volto, un nome e cognome; ma le violenze e i soprusi coinvolgono milioni di persone senza volto né narrazione. Ci dobbiamo indignare per tutt*, perché il corpo esiste anche se non visto. Per questo, oggi leggo l’intensa Fine del ‘68 di Eugenio Montale, #avocealta.