A voce alta: Casa di Warsan Shire

L’emergenza del Covid-19 rischia di farci rivolgere l’attenzione soltanto ai drammi personali, facendoci dimenticare l’importanza dei diritti (e della dignità) di tutt*. Oggi, in questa giornata di sciopero, leggo “Casa” di Warsan Shire.

Gli haiku del laboratorio “Poesia in rete”

Un progetto esaltante quello che è andato in live streaming grazie alla Libreria Il Mosaico di Tirano (SO): un “laboratorio” poetico con i partecipanti del mio corso di poesia tenuto in Svizzera a febbraio 2020, grazie all’iniziativa della Pro Grigioni Italiano di Poschiavo. In questi tempi di separazione fisica e di distanziamento sociale ci siamo…

A voce alta: “La mia casa, l’entrata” di Dario Bellezza

La casa è la nuova esternalizzazione della frontiera e del controllo, come lo fu, decenni fa, per i malati di AIDS. Ce lo racconta oggi un poeta ahimè dimenticato, Dario Bellezza, narratore dell’umanità residuale, marginale e discriminata dalla Roma borghese, con la sua La mia casa, l’entrata che leggo oggi #avocealta.

A voce alta: poesia di Josip Osti.

Occorre progettare un cambiamento coraggioso per il futuro, per non iniziare a costruire già le macerie di domani. Una poesia del poeta di Sarajevo Josip Osti, oggi, #avocealta, per riflettere insieme.  

“Dovunque appendo” di Grace Nichols

Lascio la mia gente, il paese, la casa per motivi non del tutto certi Abbandono il sole e lo splendore del colibrì e i ratti delle assi del pavimento così raccolgo il mio io del nuovo mondo e arrivo in questo posto chiamato Inghilterra. Dapprima mi sento in un sogno – il grigio della nebbia…

Alfabeto del Covid19: C come…

Iniziamo col mio alfabeto – tra il poetico e il narrativo – del Covid19, un ripensamento delle parole che adesso, più che mai, hanno bisogno di una nuova risignificazione, di un nuovo battesimo per potersi separare dal precedente concetto (finto, abbiamo visto) di “normalità”. Sarà un alfabeto randomico, senza ordine, perché è così che si…

Io ♥️ Lampedusa

Lampedusa è da sempre un faro che illumina la notte, un appiglio nella tempesta, una certezza per i naufraghi, un orizzonte possibile aperto ai venti e ai viaggiatori, una biblioteca ricca che è sempre porto sicuro, un balsamo di calma negli affanni. Io ♥️ Lampedusa (e molt* di coloro che la popolano).