La Porta d’Europa

Una mia poesia, tratta da Migrando (End Edizioni, 2014).   La Porta d’Europa. Sulla soglia traccio un solco con la punta della scarpa. L’orizzonte tutt’attorno di azzurro si scontorna e squaderna un respiro di vento. L’ombra cala, si appoggia alla terra, solleva la polvere che dovunque si posa. Non conosco direzioni né provenienze, come acqua…

Del non ritorno (La maison des Esclaves)

Una poesia mia, scritta sui ricordi della mia visita all’isola di Gorée, in Senegal, e alla vista, emozionante e squassante, della Porta del non ritorno, nella Maison des Esclaves.   Una porta – uno squarcio nel buio di una roccia – un lampo di azzurro che mi accartoccia. Dà le vertigini quest’ aria che trascorre,…

Su Migrando.

A distanza di tanti anni dalla pubblicazione (stanno per scoccare i 6 anni) Migrando (END Edizioni) è un testo che ancora parla, tanto, e che ancora viene letto e apprezzato: un miracolo per un libro di poesia che parla di migranti, edito da una piccola casa editrice e scritto da un “poeta” sconosciuto. Ecco cosa ne…

Il migrante è il nostro specchio.

Il migrante è il nostro specchio. Il migrante riflette le nostre meschinità, le nostre bassezze, i nostri più indicibili segreti, le nostre imbarazzanti perversioni, che soffochiamo prepotentemente da tempo. Il migrante ci fa sentire disarmati, completamente indifesi alla vulnerabilità dell’esistere e dell’esistenza. Il migrante è il nostro specchio perché ci spoglia, ci lascia nudi all’assalto…

Di migrazioni e migranti.

Grazie alla CGIL VdA e a Simona D’Agostino, parleremo con coscienza e competenza di migrazioni e migranti.

La scuola e la politica.

“Il fine giusto è dedicarsi al prossimo. E in questo secolo come vuole amare se non con la politica o con la scuola? Siamo sovrani. Non è più tempo delle elemosine, ma delle scelte“. Scuola di Barbiana, Lettera a una professoressa Acquistabile qui: Ibs.it