A voce alta: una poesia di Patrizia Cavalli

Uno dei drammi più gravi che potrebbero derivare da questa emergenza sanitaria è il frantumarsi della tenuta civile, sociale e umana della nostra collettività. La poesia serve per riflettere anche su questi aspetti, prima che sia tardi. Lo facciamo, oggi, #avocealta, con una poesia di Patrizia Cavalli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...