A voce alta: “La terrazza” di Vittorio Sereni

Vittorio Sereni è stato uno dei maggiori intellettuali dell’Italia del ‘900, lavorando per molto tempo alla casa editrice Mondadori.

Nato nel 1913, nel 1941 venne fatto prigioniero dagli Alleati in Sicilia e fu internato in vari campi di detenzione nell’Africa del Nord (Algeria e Marocco), fino al luglio 1945. Da questa esperienza nacque la sua raccolta poetica Diario d’Algeria.

La poesia che vi leggo oggi, a voce alta, è “La terrazza”, dalla sua prima raccolta, Frontiera, del 1941: “frontiera” è una delle parole che andranno ben ri-significate nella nostra lingua post Covid19, perché il virus ci ha insegnato quanto siano insensate certe nostre convenzioni…

Categorie:Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...