“Torna” di Costantino Kavafis

Quanto ci manca il corpo! Quello degli altri e pure il nostro, confinato tra quattro mura. Ascoltare la parola poetica magari aiuterà: in particolare questa poesia di Costantino Kavafis che parla della memoria del corpo, da alimentare e mantenere viva. Torna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...